All dressed up with nowhere to go

all-dressed-up_ph.alice-brazzit

“Una cornice vuota, un corpo maschile, un corpo femminile e un insieme di piccole azioni quotidiane strappate alla realtà e inserite in un contesto etereo perché privato dello scorrere diacronico del tempo, della sua voracità. Se ne stanno così i corpi negli spettacoli di Giorgia Nardin: pregni di materia, consumati da un sentire “politico” che li attraversa tutti dalla testa ai piedi e che implode in un baricentro nascosto allo sguardo, nella lentezza del movimento, nella nudità, in una imposizione – rassicurante quanto crudele – di realtà. Un titolo lungo per sottolineare una mancanza di fine o una costante, quanto sottile, trasformazione. Essere ben vestiti senza sapere dove si andrà: distruggere la linearità del tempo, l’inizio e la fine, la possibilità del corpo di trovare memoria del gesto, di cristallizzare il movimento, di inserirsi in una partitura predeterminata nonostante un categorico rifiuto dell’improvvisazione. I corpi degli interpreti sono, su questa scena, aghi di realtà conficcati nel tessuto della rappresentazione. (…) Tutto sta lì, nel riuscire a scorgere l’astratto nel concreto e il reale nell’astrazione, nelle tinte pallide dei corpi e nelle luci soffuse una forma di calore (…)”.
[Matteo Antonaci]

di Giorgia Nardin
con Marco D'Agostin, Sara Leghissa
ricerca Amy Bell, Marco D'Agostin, Sara Leghissa, Giorgia Nardin
editing musicale e ambienti sonori Luca Scapellato
disegno luci Matteo Fantoni
costumi Edda Binotto
Sviluppato come parte di ChoreoRoam Europe 2012 CSC/Centro per la Scena Contemporanea, The Place, Dansateliers, Paso a 2/Certamen Coreografico, Dance Week Festival
Sviluppato come parte di B Project 2013 Jheronimus Bosch 500 Foundation, CSC/Centro per la Scena Contemporanea, Dance Umbrella, D.ID Dance Identity, La Briqueterie-Centre de développement chorégraphique du Val de Marne, Dansateliers
Con il sostegno di CSC/Centro per la Scena Contemporanea, Graner/Mercat de les Flors, La Piccionaia/I Carrara/Teatro Villa dei Leoni, La Conigliera, INTEATRO Residenze, Teatro Fondamenta Nuove, Associazione Culturale Arearea, VAN

Premio Prospettiva Danza 2013 | Aerowaves 2015

 

english